de fr it

CesareBalbani

10.10.1556 Lucca (I), 26.4.1621 Ginevra, rif., rifugiatosi a Ginevra nel 1577. Figlio di Turco e di Zabetta Micheli. Renea Burlamacchi, figlia di Michele, di Lucca, rifugiato. Si dedicò al commercio e alla manifattura della seta nell'ambito della Grande Boutique. Investì importanti somme negli affari di Filippo Burlamacchi a Londra. Nel ruolo di banchiere dello Stato, curò il trasferimento di capitali dalla Francia a Ginevra e concesse alla città prestiti destinati all'acquisto di grano e armi. Partito dal nulla, lasciò in eredità un grande patrimonio. La vedova sposò nel 1623 Agrippa d'Aubigné.

Riferimenti bibliografici

  • L. Mottu-Weber, Economie et Refuge à Genève au siècle de la Réforme, 1987
  • DBI, 5, 324-326
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 10.10.1556 ✝︎ 26.4.1621
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Mottu-Weber, Liliane: "Balbani, Cesare", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.12.2001(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029182/2001-12-03/, consultato il 17.05.2021.