de fr it

AntoineFazy

ca. 1681, 23.4.1731 Ginevra, riformato, habitant di Ginevra dal 1702. Figlio di Daniel Fazy e di Marguerite Vasserot, di Saint-Véran. 1) Priscille Du Pouy, rifugiata per fede (1704); 2) Suzanne Bouverot (1718), figlia di Jean Bouverot, candeggiatore, rifugiato per fede, di Pont-de-Veyle; 3) Clermonde Rousseau, patrizia (citoyenne) di Ginevra, zia di Jean-Jacques Rousseau. Entrato nel 1701 nella fabbrica di indiane di Les Eaux-Vives, fondata dieci anni prima da suo zio Daniel Vasserot, nel 1710 Antoine Fazy creò quella di Les Pâquis, poi rilevata dal suo secondogenito, Jean-Salomon Fazy. Nel 1728 il suo primogenito, Jean Fazy, aprì la manifattura di Les Bergues a Saint-Gervais. Lo spirito imprenditoriale di queste famiglie, riunite attorno ai Vasserot, ad Antoine Fazy e ad altri rifugiati per fede provenienti dal Queyras nel Delfinato, fu all'origine dell'industria di tele indiane di Ginevra.

Riferimenti bibliografici

Completato dalla redazione
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ ca. 1681 ✝︎ 23.4.1731

Suggerimento di citazione

Mottu-Weber, Liliane: "Fazy, Antoine", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.04.2006(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029189/2006-04-03/, consultato il 23.10.2020.