de fr it

François I deGruyère

tra il 1416 e il 1418, dopo l'11.5.1475, nella chiesa parrocchiale di Gruyères. Figlio naturale di Antoine, conte de G. (ca. 1436) Bona Costa, figlia di Luigi, nobile piemontese, signore di Bene e di Carrù. Fu legittimato nel 1433 dall'imperatore Sigismondo insieme a Jean, suo fratello, signore di Montsalvens. Conte de G. dal 1433, fece da mediatore tra la città di Friburgo e la Savoia (1452), fu luogotenente di Friburgo per il duca di Savoia (1454) e balivo di Vaud (1452-53 e 1457-58). Possedette le signorie di Corbières, Grandcour e Oron, fu castellano di Moudon, balivo del Faucigny (1454) e maresciallo di Savoia (1465). Alla vigilia delle guerre di Borgogna dovette avvicinarsi a Berna e Friburgo, sotto la minaccia di guerra bernese; negoziò a Berna per la duchessa Jolanda di Savoia. Vendette tutti i diritti, salvo la sovranità, agli ab. di Saanen e autorizzò la città di Gruyères a eleggere un Consiglio. G. è considerato il conte più importante del suo casato.

Riferimenti bibliografici

  • J.-J. Hisely, Histoire du Comté de Gruyère, 3, 1857
  • M. Despond, Les comtes de Gruyère et les guerres de Bourgogne, 1925
  • N. Morard, «Les comtes de Gruyère», in Les pays romands au Moyen Age, a cura di A. Paravicini Bagliani et al., 1997, 199-210
  • B. Andenmatten, «Les comtes de Gruyère», in Patrimoine Fribourgeois, 16, 2005, 6-15
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ tra il 1416 e il 1418 ✝︎ dopo l'11.5.1475