de fr it

Michel deGruyère

prima del 1539, febbraio 1575 Borgogna. Figlio del conte Jean II de G. e di Marguerite de Vergy. (1553) Madelaine de Miolans, vedova di François, barone di Alègre. Passò la giovinezza alla corte del re di Francia Francesco I. Membro della confraternita del Cucchiaio, anche una volta diventato conte fu più volte comandante delle truppe e diplomatico al servizio del re di Francia. Ultimo conte de G. (1539-54), dovette affrontare grosse difficoltà economiche. Nel 1548 la Conf. riconobbe la contea della G. come Paese alleato. Nel 1554 Friburgo si appropriò definitivamente di Corbières, data precedentemente in pegno. Incapace di estinguere i suoi debiti, si rifugiò prima a Oron, e in seguito in Borgogna. Dopo che la Dieta ebbe dichiarato il suo fallimento (1554), la contea fu spartita tra Friburgo e Berna, i suoi due creditori principali. Né il re di Francia né l'imperatore accorsero in suo aiuto. Il suo stile di vita principesco e le sue ambizioni smodate lo resero una figura leggendaria. Batté moneta propria e cercò di diventare ricco con l'aiuto di alchimisti.

Riferimenti bibliografici

  • J.-J. Hisely, Histoire du Comté de Gruyère, 3, 1857
  • J. Niquille, «Les dernières lettres du comte Michel à ses sujets gruyèriens», in Ann. frib., 10, 1922, 10-22
  • H. Rennefahrt, «Der Geltstag des letzten Grafen von Greyerz», in RSS, 22, 1942, 321-404
  • H. Naef, «L'alchimiste du Comte de Gruyère», in Mélanges Charles Gilliard, 1944, 675-687
  • N. Morard, «Les comtes de Gruyère», in Les pays romands au Moyen Age, a cura di A. Paravicini Bagliani et al., 1997, 199-210
  • -B. Andenmatten, «Les comtes de Gruyère», in Patrimoine Fribourgeois, 16, 2005, 6-15
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ prima del 1539 ✝︎ febbraio 1575