de fr it

Filippo MariaVisconti

23.9.1392 Milano, 13.8.1447 Milano. Figlio di Gian Galeazzo (->) e di Caterina nata V. 1) (1412) Beatrice di Tenda (Lascaris), vedova di Facino Cane, condottiero; 2) (1427) Maria di Savoia, figlia di Amedeo VIII (futuro papa Felice V). Alla morte del padre (1402), divenne conte di Pavia e ottenne la signoria su alcune città e località lombarde. Eliminati i pretendenti, divenne duca di Milano (1412) e ottenne il riconoscimento imperiale (1416), dando subito inizio alla riconquista dei territori ducali caduti in mano nemica o ribellatisi al signore. Riprese Como e le piazzeforti sottocenerine (1416) e negli anni successivi proseguì la riconquista giungendo a sottomettere Genova (1421). La fortezza di Bellinzona, allora presidio conf., fu liberata dagli occupanti sviz. e i territori settentrionali dello Stato ritornarono sotto il governo milanese dopo la vittoria lombarda nella battaglia di Arbedo (1422). Il duca decise però prudentemente di intavolare trattative con i cant. e il negoziato si concluse con il primo capitolato di Milano (1426). La cessione temporanea della Leventina agli Urani (1441), a conclusione di una breve campagna degli Svizzeri, si può forse ascrivere a un calcolo politico affrettato, che ebbe gravi conseguenze per i rapporti tra i Paesi forestali e il governo ducale.

Riferimenti bibliografici

  • LexMA, 8, 1721 sg.
  • AA. VV., Ticino medievale, 1990
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.9.1392 ✝︎ 13.8.1447