de fr it

Albrecht vonWerdenberg-Heiligenberg

Menz. dal 1308 al 1364 . Figlio di Hugo II, conte, e di Eufemia von Ortenburg, contessa. Conte. Katharina von Kyburg, contessa. Intrattenne stretti rapporti con il vescovo di Coira, la casa d'Asburgo, l'imperatore Ludovico il Bavaro e il suo successore Carlo IV. Appose il proprio sigillo quale balivo imperiale nella regione del lago di Costanza (1327) e nei Paesi forestali di Svitto, Uri e Untervaldo (1331). Detenne inoltre l'avogadria sul convento di Disentis e probabilmente anche sull'abbazia imperiale di Salem, entro i confini della sua contea di Heiligenberg. Nel 1351 concluse con il duca Alberto II d'Asburgo un patto che garantiva a quest'ultimo il diritto di servirsi delle sue fortezze in caso di necessità. Fino al 1362 occupò nel Rheintal sangallese la fortezza di Blatten con il traghetto sul Reno, che Burkhart von Ramschwag gli aveva ceduto per cinque anni nel 1348.

Riferimenti bibliografici

  • R. Sablonier, «Graf Hartmann sol ze tail werden Vadutz: der Werdenberger Teilungsvertrag von 1342», in JbFL, 92, 1994, 1-36
  • K. H. Burmeister, «Die Grafen von Werdenberg», in Montfort, 58, 2006, 121-143, spec. 123
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Albrecht I von Werdenberg
Dati biografici Prima menzione 1308 Ultima menzione 1364