de fr it

Toussaint-PierreLenieps

29.9.1697 Ginevra, 4.8.1774 Parigi, rif., di Ginevra. Figlio di Jean, commerciante di gioielli, e di Louise Michaud. (1718) Anne-Catherine Prevost, figlia di Jean-Louis, commerciante di gioielli. L., che esercitava la stessa professione del padre, nel 1731 fu esiliato a vita da Ginevra per aver dato il suo appoggio a Jacques-Barthélemy Micheli du Crest, oppositore del governo aristocratico. Attivo come banchiere a Parigi, fu corrispondente e amico di Jean-Jacques Rousseau e continuò a interessarsi alla vita politica ginevrina. Dopo aver esortato nel 1766 i suoi amici ginevrini a rifiutare il piano di conciliazione delle potenze mediatrici, venne rinchiuso alla Bastiglia per 14 mesi.

Riferimenti bibliografici

  • F. Bouchardy, «Un exemplaire de J.-J. Rousseau annoté par Lenieps», in Musées de Genève, 24, 1962, 7 sg.
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.9.1697 ✝︎ 4.8.1774
Classificazione
Economia e mestieri