de fr it

Guillaume deLeymarie

1533, 20.7.1598 Ginevra, rif., habitant e poi cittadino (dal 1568) di Ginevra. Figlio di Jean, di Maurs (Alvernia), e di Cécile de Celnos. 1) (1566) Michelle Gachon; 2) (1576) Marie Roy. Fu garzone (1566) e poi maestro tipografo. Dal 1568 alla morte stampò una trentina di libri, soprattutto opere di autori classici e dizionari. Secondo il catalogo Genfer Buchdrucker- und Verlegerzeichen im XV., XVI., XVII. Jahrhundert di Paul Heitz il marchio di L. (n. 117) raffigura un uomo su una montagna e il motto Quae infra nos, nihil ad nos.

Riferimenti bibliografici

  • P. Chaix, Recherches sur l'imprimerie à Genève de 1550 à 1564, 1954 (rist. 1978)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Guillaume de Laimarie
Dati biografici ∗︎ 1533 ✝︎ 20.7.1598
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Chaix, Paul: "Leymarie, Guillaume de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.01.2007(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029277/2007-01-09/, consultato il 08.03.2021.