de fr it

HeinrichLavater

31.12.1731 Zurigo, 15.2.1818 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Ludwig, commerciante, e di Anna Scheuchzer. Anna Cleophea Escher vom Glas, figlia di Hans Jakob, maestro di corporazione. Fu cancelliere di Zurigo e rappresentante della corporazione dei conciatori nel Gran Consiglio zurighese (1768), balivo conf. a Baden (1774), Consigliere (1784-91) e balivo di Grüningen (1792-98). Nel 1763 fondò, con H. C. Heidegger e Salomon Gessner, la fabbrica di porcellane a Schooren (com. Kilchberg, ZH). L'impresa, distintasi per il pregio artistico dei suoi prodotti, fallì nel 1791, nonostante l'intensa pubblicità e i metodi di produzione innovativi.

Riferimenti bibliografici

  • F. Bösch, Vom weissen Goldrausch der Zürcher Herren, 1988
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 31.12.1731 ✝︎ 15.2.1818
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Lassner, Martin: "Lavater, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.11.2007(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029394/2007-11-28/, consultato il 15.05.2021.