de fr it

JosuéHofer

Ritratto del cancelliere di Mulhouse, realizzato da un artista sconosciuto, 1770 ca. (Musée historique de Mulhouse; fotografia Christian Kempf, Colmar).
Ritratto del cancelliere di Mulhouse, realizzato da un artista sconosciuto, 1770 ca. (Musée historique de Mulhouse; fotografia Christian Kempf, Colmar). […]

19.10.1721 Mulhouse, 2.7.1798 Mulhouse, rif., di Mulhouse. Figlio di Johann e di Barbara Fürstenberger. (1746) Gertrud nata H., figlia di Jean (->). Dopo le scuole a Mulhouse, studiò alle Univ. di Basilea (1737) e Strasburgo (1740) e in seguito a Lipsia, conseguendo il dottorato in diritto all'Univ. di Basilea (1744). Uditore presso il Consiglio sovrano dell'Alsazia (la massima istanza giudiziaria alsaziana) a Colmar, dal 1748 alla sua morte fu cancelliere di Mulhouse. Quale inviato della sua città natale presso la Conf. partecipò alle séances de légitimation dell'ambasciatore franc. a Soletta e assistette più volte alle Diete fed. a Frauenfeld (1765-94). Cercò di rinsaldare i legami tra la Conf. e Mulhouse, che riuscì a includere nel rinnovo dell'alleanza con la Francia del 1777. Membro della Soc. elvetica dal 1762 (pres. 1781), fu il più importante uomo politico della sua città e un deciso avversario della sua annessione alla Francia.

Riferimenti bibliografici

  • U. Im Hof, F. de Capitani, Die Helvetische Gesellschaft, 2 voll., 1983
  • Nouveau dictionnaire de biographie alsacienne, 17, 1991, 1623
  • R. Oberlé, «A propos de la bibliothèque d'un juriste du XVIIIe siècle», in Revue d'Alsace, 119, 1993, 271-284
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF