de fr it

Salomon DavidSteinberg

25.6.1889 Lucerna, 22.10.1965 Zurigo, isr., di Hallwil. Figlio di Wilhelm Wolf, commerciante, e di Adele Mieses. Fratello di Augusta Weldler. (1914) Lea Jacobson, di Dvinsk (Russia, oggi Daugavpils, Lettonia), figlia di Chaim, commerciante. Studiò storia, letteratura ted. e filosofia a Berlino e Zurigo, conseguendo il dottorato con Gerold Meyer von Knonau all'Univ. di Zurigo (1913). Fu redattore delle pagine culturali della Zürcher Post (1914-21), scrittore indipendente a Berlino (1921-25) e direttore dell'Ist. Minerva a Zurigo (dal 1925). Come redattore incoraggiò Kurt Guggenheim e intrattenne contatti tra gli altri con Else Lasker-Schüler, Rainer Maria Rilke e Stefan Zweig. Fu tra i pochi scrittori espressionisti della Svizzera. Pubblicò tra l'altro le raccolte di poesie Untergang (1917) e Klingendes Erleben (1927). Nel 1969 sua moglie creò la Fondazione Salomon David Steinberg, che assegna borse di studio a dottorandi in scienze umane.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ZBZ
  • W. Weber (a cura di), Helvetische Steckbriefe, 1981, 228-233
  • M. Stern (a cura di), Expressionismus in der Schweiz, 2, 1981, 214
  • Killy, Literaturlex., 11, 159
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.6.1889 ✝︎ 22.10.1965

Suggerimento di citazione

Schönauer, Franziska: "Steinberg, Salomon David", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029453/2012-11-07/, consultato il 21.10.2020.