de fr it

AlbertAichele

L'ingegnere seduto accanto ad una delle sue invenzioni negli atelier della Brown Boveri a Baden (Historisches Archiv ABB Schweiz, Baden).
L'ingegnere seduto accanto ad una delle sue invenzioni negli atelier della Brown Boveri a Baden (Historisches Archiv ABB Schweiz, Baden).

13.2.1865 Lörrach (D), 17.11.1922 Baden, rif., di Basilea. Figlio di Albert, commerciante, e di Maria vom Hove. (1907) Olga Albertine Duhner, ad Amburgo. Dopo le scuole a Basilea e a Losanna, studiò ingegneria meccanica ed elettrotecnica al Politecnico fed. di Zurigo. Fu il primo ciclista sviz. a raggiungere i massimi livelli intern. Nel 1887 stabilì a Monaco il record dell'ora su velocipede a ruota alta (37,078 km), ma dopo alcune vittorie nei campionati ted. e austriaco venne espulso dalla Federazione ciclistica ted. per avere accettato un premio in denaro; in seguito fu però riabilitato. Tecnico di montaggio alla Maschinenfabrik di Oerlikon, nel 1891 entrò alle dipendenze della BBC di Baden, dove divenne capo del laboratorio di sviluppo (1902) e poi direttore (1909); a partire dal 1916 operò come libero ricercatore e consulente. Brevettò varie invenzioni nel campo dei primi apparecchi elettronici per locomotive: verso il 1900 mise a punto un interruttore a olio con apertura automatica da sovraccarico (il primo funzionante) e nel 1904 realizzò il primo impianto di illuminazione per treni.

Riferimenti bibliografici

  • BLAG, 16 sg.
  • P. Rinderknecht, 75 Jahre Brown Boveri Baden, 1891-1966, 1966
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF