de fr it

GadientEngi

13.12.1881 Coira, 19.5.1945 Basilea, rif., di Tschiertschen, Coira e Riehen. Figlio di Martin, fabbro, e di Margreth Färber. (1909) Alice Hollenweger, figlia di Johann Heinrich. Dopo le scuole a Coira studiò chimica al Politecnico fed. di Zurigo (1899-1903), conseguendo il dottorato all'Univ. di Ginevra. Dal 1904 lavorò come chimico alla Gesellschaft für Chemische Industrie di Basilea (Ciba dal 1945), di cui divenne vicedirettore nel 1916, direttore due anni dopo, responsabile della direzione scientifica e tecnica (1924-44) e delegato del consiglio di amministrazione (1924, vicepres. 1928-45). Fece importanti scoperte nel campo dei coloranti (ad esempio l'indaco sintetico chiamato blu Ciba nel 1923). Fu membro ed ebbe funzioni dirigenziali in diverse soc. chimiche e scientifiche sviz. e intern.; fece parte di consigli di amministrazione e di ass. padronali basilesi e sviz. Nel 1929 il Politecnico di Zurigo gli conferì il dottorato h.c in scienze tecniche, nel 1931 l'Univ. di Basilea quello in lettere. Nel 1934 divenne proprietario del castello Salis-Marschlins.

Riferimenti bibliografici

  • H. Schmid, «Dr. G. Engi», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 15, 1964, 59-86
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF