de fr it

EdgarSalin

10.2.1892 Francoforte sul Meno, 17.5.1974 Veytaux, cittadino ted., dal 1953 di Basilea. Figlio di Alfred, fabbricante, e di Paula Schiff. 1) (1922) Antonie Trützschler von Falkenstein; 2) (1949) Gertrud Baur, figlia di Walter. Studiò economia politica, diritto, filosofia, storia dell'arte e della letteratura a Monaco di Baviera, Berlino e Heidelberg (1910-13), conseguendo il dottorato (1913). Dopo una ferita di guerra riportata sul fronte orientale (1918), divenne relatore nella sezione politica della legazione ted. a Berna. Conseguita l'abilitazione (1920), fu professore all'Univ. di Heidelberg (dal 1924) e ordinario di economia politica all'Univ. di Basilea (1927-62; rettore nel 1961). Influenzato dalla scuola storico-culturale, frequentò, da giovane libero docente, la cerchia di Stefan George, tradusse Platone e si occupò di Friedrich Nietzsche e Jacob Burckhardt. In materia di politica monetaria sostenne una posizione keynesiana. Durante la crisi economica mondiale diresse l'ufficio cant. di conciliazione di Basilea Città (1928-37), si adoperò per lo sviluppo dei contratti collettivi di lavoro e divenne consulente del governo basilese per l'introduzione del programma di occupazione Arbeitsrappen. Cofondatore della rivista Kyklos (1947) e della Soc. List (1954), creò l'ist. di ricerca economica Prognos (1959). Fu un economista politico attento alle scienze umane.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso UBB
  • H.-R. Schmitt, Der soziologische Aspekt im Denken und Werk von E. Salin, 1987 (con elenco delle op.)
  • A. Föllmi, «E. Salin», in Zeitbedingtheit - Zeitbeständigkeit, a cura di G. Kreis, 2002, 75-95
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.2.1892 ✝︎ 17.5.1974