de fr it

NessimGaon

22.2.1922 Khartoum (Sudan), isr., dal 1969 di Ginevra. Figlio di David Joseph, alto funzionario britannico nel Sudan, e di Victoria Cohen. Renée Tamman, figlia di Joseph, commerciante. Ha studiato alla London School of Economics. Arruolatosi come volontario nell'esercito britannico, è divenuto tenente e poi capitano (1940-46). Stabilitosi a Ginevra nel 1956, ha creato, sotto la ragione sociale di Noga, una rete di soc. alberghiere, industriali, di import-export e di promozione immobiliare in Svizzera e all'estero. Ha impiegato il suo patrimonio per sostenere lo Stato d'Israele. Nel 1970 ha avuto una parte importante nelle trattative fra Israele ed Egitto. Dal 1983 l'impero finanziario di G. si è indebolito a seguito della crisi nigeriana, della crisi immobiliare e della recessione; le gravi difficoltà derivanti dal mancato rimborso di un credito concesso alla Federazione russa hanno finito per provocare il fallimento della Noga. Sospettato di amministrazione infedele e bancarotta fraudolenta, G. è stato scagionato dalla giustizia ginevrina nel 2004 al termine di un procedimento aperto 11 anni prima dalla procura cant. Ha presieduto la Federazione sefardita mondiale ed è stato vicepres. del Congresso ebraico mondiale (1973).

Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.2.1922
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

de Senarclens, Jean: "Gaon, Nessim", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.06.2007(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030007/2007-06-29/, consultato il 23.01.2021.