de fr it

JoachimZopfi

25.10.1821 Schwanden (oggi com. Glarona Sud), 26.5.1889 Ranica (Lombardia), rif., di Schwanden e, dopo il 1881, cittadino it. Figlio di Samuel, fornaio e tenente, e di Anna Maria Tschudi. (1843) Anna Maria Aebli, figlia di Heinrich, fornaio. A Schwanden gestì una panetteria e il mulino per cereali. Seguì il fratello Samuel (->) in Italia. A Ranica, sotto il nome di Gioachino Z., fondò una filanda di cotone con 11'200 fusi (1869). Fu il primo glaronese ad aprire un'attività di questo genere in Italia e a far fortuna; nel 1879 vi annesse una tessitura con 420 telai. Nel 1889 Jost Luchsinger, Peter e Alfred Tschudi acquistarono l'azienda. Z. fu municipale di Schwanden e membro del Gran Consiglio cant.

Riferimenti bibliografici

  • A. Jenny-Trümpy, Handel und Industrie des Kantons Glarus, parte 2, 1902, 339, 347 sg.
  • K. Marti-Weissenbach, Die Unternehmerfamilie Tschudi aus dem glarnerischen Schwanden, 2003, 228-242
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.10.1821 ✝︎ 26.5.1889
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Zopfi, Joachim", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.06.2015(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030061/2015-06-11/, consultato il 28.10.2020.