de fr it

GustavEichhorn

1.12.1867 Düsseldorf, 9.3.1954 Zurigo, cittadino ted. Figlio di Gustav e di Sybille Offermann. Celibe. Studiò fisica a Monaco e poi a Zurigo (1899-1901), conseguendo il dottorato nel 1901. Consulente scientifico della Telefunken a Berlino, nel 1905 tornò a Zurigo, dove installò una stazione radio ricevente nel suo laboratorio privato (1906). Nel 1913 E., pioniere della radiotecnica senza fili, chiese senza ottenerla una concessione per istituire un servizio telefonico per l'ora esatta. Nell'autunno del 1923 realizzò per la prima volta, nel suo ist. zurighese di radiotelefonia, la ricezione di un concerto attraverso altoparlanti.

Riferimenti bibliografici

  • ACit Zurigo
  • E. Lüder, Entwicklungsgeschichte des Schweizer Rundspruchs, 1943, 17
  • E. Schade, Vom militärischen Geheimfunk zum Rundspruch für alle, mem. lic. Zurigo, 1993, 62
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.12.1867 ✝︎ 9.3.1954

Suggerimento di citazione

Mäusli, Theo: "Eichhorn, Gustav", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.08.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030230/2004-08-27/, consultato il 24.11.2020.