de fr it

MauriceRambert

9.7.1866 probabilmente a Ulma, 21.10.1941 Ginevra, di Le Châtelard (oggi com. Montreux) e di Noville. Figlio di Louis (->). Clara Blanc. Studiò diritto a Losanna (1885-89), conseguendo il dottorato (1890), poi seguì una formazione in chimica ed elettrotecnica e svolse un apprendistato di banca a Parigi. Prese parte alla costruzione della linea ferroviaria Visp-Zermatt (1890-91) e fu segr. generale della Banca ottomana a Costantinopoli (ca. 1899-1905). A Ginevra diresse la Compagnia dell'industria elettrica, che orientò verso la produzione di autovetture, lasciando però l'azienda nel 1906 dopo l'esito fallimentare della prima esposizione automobilistica in Svizzera. A Parigi (1907-14), nel tentativo di estendere il mercato delle case automobilistiche zurighesi (Martin Fischer, Turicum), aprì un ufficio con officina di montaggio che fallì nel 1913. Tra il 1914 e il 1916 affiancò il padre nella direzione del monopolio dei tabacchi a Costantinopoli. Tornato a Ginevra nel 1916, diede vita a un giornale che non ebbe successo e poi, nel 1922, al Radio-Club di Ginevra. Il 10.1.1923 ottenne la prima concessione di radiodiffusione pubblica. Fu fondatore della soc. di emittenza Radio Ginevra (1925), direttore generale della Soc. sviz. di radiodiffusione (1931-36) nonché fondatore e pres. dell'Unione intern. di radiodiffusione (1935-37). Membro del consiglio di amministrazione di alcune soc. alberghiere, fu primo violino dell'Orchestra sinfonica di Losanna e direttore del teatro della Place Neuve a Ginevra. Fece parte dell'ass. studentesca Zofingia.

Riferimenti bibliografici

  • Dossier ATS presso ACV
  • M. T. Drack (a cura di), Radio und Fernsehen in der Schweiz, 2 voll., 2000
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.7.1866 ✝︎ 21.10.1941