de fr it

JosefWyss

4.1.1868 Büron, 27.4.1956 Zurigo, catt., poi senza confessione, di Büron. Figlio di Joseph Franz Heinrich e di Anna Maria Josepha Müller. (1895) Margaritha Flora Hess. Dopo un apprendistato come meccanico (1885), aprì un'officina di fabbro artistico a Berna (1895). Durante l'Esposizione universale di Parigi (1900) decise di costruire automobili e fondò a Berna la fabbrica Berna, in cui realizzò primi modelli di automobili, che testò sul Gurten (1902). Nel 1904 trasferì la produzione a Olten. In seguito a uno sciopero, nel 1906 fu condannato per violazione della legge sulle fabbriche e nel 1907 escluso dall'azienda, da poco trasformata in soc. anonima. Fu poi attivo in Egitto e incaricato di progetti di ricerca per la BMW e la Mannesmann, presso la quale sviluppò un motore aeronautico che non giunse alla fase di produzione. Nel 1930 rientrò in Svizzera. Negli ultimi anni di vita, ormai povero e decrepito, si occupò fra l'altro di questioni teosofiche.

Riferimenti bibliografici

  • H. Brunner, «Aus der Pionierzeit des Autos», in JbSolG, 61, 1988, 47-71
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.1.1868 ✝︎ 27.4.1956
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Brunner, Hans: "Wyss, Josef", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.11.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030381/2013-11-28/, consultato il 23.09.2020.