de fr it

Leclanché

La soc. per azioni Leclanché SA fu fondata nel 1909 a Yverdon-les-Bains per sfruttare in Svizzera la licenza per la fabbricazione delle pile zinco-carbone, acquistata dagli stabilimenti Leclanché di Parigi. La ditta si specializzò nell'accumulazione di energia elettrica sotto forma elettrochimica. Nel 1918 costruì un proprio laboratorio e l'anno successivo introdusse la fabbricazione di condensatori a carta. Nel 1933 stipulò un contratto con la ditta franc. Fulm AG sulla produzione di accumulatori al piombo e nel 1935 con la ditta SAFT per la produzione di accumulatori al ferro-nichel e al nichel-cadmio. Nel 1968 sviluppò i primi raddrizzatori di corrente e caricatori di batterie. Nel 1996 introdusse i primi accumulatori alcalini ricaricabili. All'inizio del XXI sec. l'azienda occupava in Svizzera ca. 120 dipendenti. La Leclanché figura tra le poche imprese al mondo con una linea di produzione per la fabbricazione di tutti i tipi di accumulatori di energia; i suoi prodotti e servizi vengono acquistati dall'industria e dai produttori di apparecchi originali. Nel 2006 ha acquisito la soc. ted. Bullith, specialista nella produzione di batterie in miniatura. Lo stesso anno, la soc. d'investimenti ted. GermanCapital ha rilevato 1'80% delle sue azioni.

Riferimenti bibliografici

  • H. Rieben, Portraits de 250 entreprises vaudoises, 1980, 114 sg.
  • D. Arsenijevic, Des leaders pour le siècle prochain, 2000, 65-72
  • Le Temps, 2.12.2006