de fr it

Peter EmilHuber

24.12.1836 Zurigo, 4.10.1915 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Johann Rudolf, fabbricante di seta. (1864) Anna Marie Werdmüller, figlia di Otto Felix, commerciante. Dopo la scuola industriale a Zurigo, studiò presso il dip. di ingegneria meccanica al Politecnico fed. di Zurigo (1855-57), conseguendo il diploma nel 1858, e completò più tardi la propria formazione a Parigi. Lavorò poi presso la Sulzer a Winterthur e la Escher Wyss a Zurigo. Fu cofondatore di una fonderia a Oerlikon (1863), liquidata nel 1872. Municipale a Riesbach (oggi com. Zurigo) dal 1867 al 1877, quale responsabile delle costruzioni si occupò spec. di urbanizzare e rendere accessibile il Seefeld. Nel 1876 fondò la Werkzeug- und Maschinenfabrik Oerlikon (dal 1886 Maschinenfabrik Oerlikon), di cui fu membro del consiglio di amministrazione (1876-1914, pres. 1876-1910). Fece parte del consiglio di amministrazione della Ferrovia del Nord-Est (1878-94), fu il primo pres. della Soc. sviz. dei costruttori di macchine (1884-1914) e partecipò alla fondazione della Schweizerische Metallurgische Gesellschaft (1887) e della Aluminium Industrie AG a Neuhausen (1888). Promotore dello sviluppo delle reti ferroviaria e tranviaria, si distinse come pioniere sviz. dell'industria delle macchine e dell'elettricità; fu inoltre tra i primi a riconoscere l'importanza dell'alluminio come materia prima.

Riferimenti bibliografici

  • F. Rieter, «P. E. Huber-Werdmüller», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 7, 1957, 61-84
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF