de fr it

HeinrichEscher

22.2.1776 Zurigo, 12.11.1853 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Hans Caspar, banchiere e ufficiale al servizio della Russia, e di Anna Keller. (1815) Lydia Zollikofer von Altenklingen, di un'antica fam. di commercianti sangallesi. Dopo aver frequentato la scuola cittadina a Zurigo, seguì una formazione commerciale presso il banchiere Hans Konrad Hottinger a Parigi. Soggiornò due volte negli Stati Uniti (1795-1806, 1812-14) dove fu attivo, per conto di Hottinger e in proprio, nella compravendita di beni fondiari e prodotti coloniali, il che gli permise di accumulare un patrimonio. Nel 1826 acquistò una tenuta a Enge (oggi com. Zurigo), che trasformò nella residenza fam. del Belvoir. La sua importante collezione di insetti, curata dal biologo Oswald Heer, oggi è conservata al Politecnico fed. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • O. Heer, «H. Escher-Zollikofer», in ZTb 1910, 1909, 192-242
  • W. P. Schmid, Der junge A. Escher, 1988
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Heinrich Escher vom Glas
Heinrich Escher-Zollikofer (nome da coniugato)
Dati biografici ∗︎ 22.2.1776 ✝︎ 12.11.1853

Suggerimento di citazione

Müller, Ueli: "Escher, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.08.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030956/2009-08-27/, consultato il 04.12.2020.