de fr it

Johann GeorgVolkart

27.12.1825 Niederglatt, 29.5.1861 Bombay, riformato, di Niederglatt. Mercante e imprenditore di Winterthur attivo nel commercio marittimo.

Ritratti di Johann Georg Volkart. A sinistra: con Lilly Schönemann in occasione del loro fidanzamento a Bombay, dagherrotipo, 1850 ca., 12,9 x 9,8 cm (Museo nazionale svizzero, Zurigo, LM-96971.9); a destra: olio su tela realizzato da Alois Balmer nella seconda metà del XIX secolo sulla base del dagherrotipo del 1850 ca. (Winterthurer Bibliotheken, 172963).
Ritratti di Johann Georg Volkart. A sinistra: con Lilly Schönemann in occasione del loro fidanzamento a Bombay, dagherrotipo, 1850 ca., 12,9 x 9,8 cm (Museo nazionale svizzero, Zurigo, LM-96971.9); a destra: olio su tela realizzato da Alois Balmer nella seconda metà del XIX secolo sulla base del dagherrotipo del 1850 ca. (Winterthurer Bibliotheken, 172963). […]

Johann Georg Volkart era figlio dell'architetto Johannes Volkart e di Anna nata Wipf e fratello di Salomon Volkart. Nel 1845 iniziò un apprendistato commerciale presso Heinrich Fierz nell'azienda Hüni & Fierz a Horgen, attiva nell'esportazione di tele di cotone e seta. Nel 1847 si trasferì a Bombay dove lavorò come compratore di cotone per l'impresa tedesca Huschke, Wattenbach & Co (commercio). Già nel 1848 gli fu affidata la direzione di questa succursale (mercanti); dopo la sua chiusura, nel 1850, Volkart tornò in Svizzera. Lo stesso anno sposò Lilly Schönemann, figlia di Hans Carl Schönemann, di Braunschweig. La coppia non ebbe figli.

Nel 1851 con il fratello Salomon Volkart fondò in Svizzera la ditta Gebrüder Volkart con filiali a Winterthur e Bombay. Stabilirono fin dall'inizio che Johann Georg Volkart avrebbe diretto la sede a Bombay, dove quest'ultimo fece ritorno sin dalla primavera, mentre suo fratello sarebbe rimasto a Winterthur. I compiti di Johann Georg Volkart erano occuparsi della vendita in India di beni di consumo europei, come tessili, orologi e gioielli, e nel contempo procurarsi commesse per l'esportazione di materie prime da questa colonia britannica (colonialismo). In un primo tempo la Gebrüder Volkart importò caffè, spezie e fibra di cocco in Europa, mentre negli anni 1860 la merce principale della ditta divenne progressivamente il cotone (commercio marittimo). Tra il 1854 e il 1856 Volkart soggiornò a più riprese in Europa per ragioni di salute. Dopo aver aperto nel 1857 nuove filiali a Colombo e Cochin, nominò Henry L. Brodbeck socio e responsabile della società in India e rientrò a Winterthur. Quando nel 1859 Brodbeck morì, Volkart tornò di nuovo in India e riprese la direzione degli affari nel Paese. Nel 1861, poco prima del suo programmato rientro in Europa, morì, probabilmente a causa del clima sfavorevole o per una malattia tropicale. Dato che Johann Georg Volkart fino alla sua morte prematura lavorò principalmente a Bombay, lasciò a Winterthur molte meno tracce rispetto al fratello Salomon Volkart, che in seguito diresse da solo l'azienda.

Riferimenti bibliografici

  • Stadtarchiv Winterthur, Winterthur, Firmenarchiv Gebrüder Volkart, STAW Dep 42.
  • Anderegg, Jakob: Volkart Brothers 1851-1976. A Chronicle, vol. 1, 1979, pp. 33-35 (dattiloscritto, Winterthurer Bibliotheken, Sondersammlung).
  • Rambousek, Walter Heinrich; Vogt, Armin; Volkart, Hans Rudolf: Volkart. Die Geschichte einer Welthandelsfirma, 1990, pp. 44-45.
  • Dejung, Christof: Die Fäden des globalen Marktes. Eine Sozial- und Kulturgeschichte des Welthandels am Beispiel der Handelsfirma Gebrüder Volkart 1851-1999, 2013, pp. 51-53, 175-182.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.12.1825 ✝︎ 29.5.1861

Suggerimento di citazione

Christian Baertschi: "Volkart, Johann Georg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.03.2024(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030962/2024-03-06/, consultato il 14.04.2024.