de fr it

JakobZiegler

23.7.1775 Winterthur, 18.1.1863 Winterthur, rif., di Winterthur. Figlio di Johann Heinrich (->). Cognato di Jacob Sulzer. 1) (1798) Elisabeth, figlia di Salomon Hegner; 2) (1801) Louise, figlia di Johannes Steiner; 3) (1839) Fanny, figlia di Marc-Antoine Pellis. Poco si conosce della sua formazione. Nel 1799 insegnò fisica a Winterthur. Fu membro del Gran Consiglio del cant. Zurigo (1814-30). Alla morte del padre (1818) ne rilevò tutte le imprese. Dapprima ampliò il Laboratorium fondato da quest'ultimo, dove dal 1830 produsse anche vetro. Introdusse il candeggio al cloro per fili e tessuti nell'impianto di Neftenbach (1815) e vi incorporò una tintoria alla robbia (1820). Con il grande industriale franc. Bonjour fondò a Parigi un'officina per la produzione di acqua minerale artificiale (1824). A Sciaffusa, nel 1828, rilevò una fabbrica di laterizi dove produsse ceramiche (tubi, stoviglie ecc.) e, dal 1833 al 1838, gestì una tessitura. Aprì anche un polverificio (1853), esploso nel 1857. Si impegnò a sostegno della musica a Winterthur: fu direttore (1799) e pres. del Musikkollegium (1825-62). Nel 1809 dotò la chiesa cittadina del primo organo autorizzato nel cant. Zurigo dopo la Riforma, proveniente dalla chiesa del convento soppresso di Salem. Nel 1862, durante uno dei suoi esperimenti con esplosivi, fu uccisa una sua domestica; condannato a una pena detentiva per omicidio colposo, morì prima di cominciare a scontare la pena.

Riferimenti bibliografici

  • H. Kägi, «Ein Winterthurer Industriepionier», in Winterthurer Jahrbuch, 1963, 57-66
  • H. Balmer, «Winterthurer Naturforscher und Techniker vor 1850», in Jahrbuch der Schweizerischen Naturforschenden Gesellschaft, 160, 1980, parte 1, 19-41, spec. 35-39
  • A. Bütikofer, M. Suter, Winterthur im Umbruch, 1998, 168 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 23.7.1775 ✝︎ 18.1.1863

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Ziegler, Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.12.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/030977/2013-12-18/, consultato il 04.12.2020.