de fr it

Carl WalterLiner

17.8.1914 San Gallo, 19.4.1997 Appenzello, catt.-cristiano., di San Gallo. Figlio di Carl August (->). (1944) Käthi Rüf, figlia di Johann, dirigente d'azienda. Cognato di Heinrich Gebert. Nel 1930 iniziò ad Aarau, presso l'azienda Trüb, un apprendistato di grafico che interruppe per formarsi come pittore sotto la guida del padre. Tra il 1937 e il 1939 effettuò soggiorni di studio in Egitto, a Roma, Firenze e Parigi, dove frequentò la scuola di belle arti e l'Acc. della Grande Chaumière, entrando in contatto con l'arte moderna franc. e i suoi esponenti. Rientrato in Svizzera nel 1939, nel 1944 si stabilì a Zurigo. Compì viaggi, tra l'altro, in Algeria, Corsica, Spagna e Italia. Dal 1954 fu attivo alternativamente ad Appenzello, Parigi e nella Francia meridionale. Dipinse soprattutto paesaggi, ritratti e nature morte. Verso la fine del decennio 1940-50 si staccò dall'impressionismo assimilato dal padre per accostarsi all'espressionismo e alla pittura astratta dei concretisti zurighesi. Nel 1983 ottenne il Prix du bimillénaire della città di Arles, nel 1984 il premio culturale della Fondazione pro Appenzello Interno.

Riferimenti bibliografici

  • Collez. di materiale corografico presso LAA
  • Museo Liner, Appenzello
  • DBAS, 641 sg.
  • C. W. Liner, cat. mostra Appenzello, 2000
  • Hans Arp, C. W. Liner, cat. mostra Locarno, 2003
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.8.1914 ✝︎ 19.4.1997