de fr it

AlexandreMairet

Incisione su legno realizzata per il periodico Le Réveil – Il Risveglio, 20, 1920, n. 538 (Collezione privata).
Incisione su legno realizzata per il periodico Le Réveil – Il Risveglio, 20, 1920, n. 538 (Collezione privata). […]

23.4.1880 (Jean-Mairet) La Tour-de-Peilz, 9.2.1947 Ginevra, senza confessione, di Les Ponts-de-Martel e La Sagne. Figlio di Louis-Auguste e di Marie-Louise Prélat. (1915) Maria Furtwengler, figlia di Leander. Studiò disegno e pittura alla scuola di belle arti e silografia alla scuola di arti industriali a Ginevra. Partecipò ad alcune esposizioni in Svizzera franc. e viaggiò a lungo in Germania, Italia e Grecia (1905-10). Fece parte della Soc. pittori, scultori e architetti sviz. (dal 1911) e del suo comitato centrale (1924). Fu professore di storia dell'arte alla scuola di belle arti (1919-46) e all'Univ. operaia (1928-41) di Ginevra. La sua pitttura subì inizialmente l'influsso di Ferdinand Hodler per poi evolvere verso un realismo più immediato, in particolare dopo il 1918, quando M. collaborò con gli ambienti anarchici ginevrini gravitanti intorno a Luigi Bertoni, mettendo il suo talento di silografo al servizio di giornali politici (Le Réveil anarchiste - Il Risveglio anarchico, La Nouvelle Internationale, L'Avant-Garde).

Riferimenti bibliografici

  • B. Wyder, A. Mairet: les gravures sur bois, 1991
  • DBAS, 670 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.4.1880 ✝︎ 9.2.1947