de fr it

MarcelLefebvre

29.11.1905 Tourcoing (Nord-Pas-de-Calais), 25.3.1991 Martigny, catt., cittadino franc. Figlio di René, fabbricante tessile (1944 nel campo di concentramento di Sonnenberg), e di Gabrielle Watine. Studiò teol. all'Univ. Gregoriana di Roma, conseguendo il dottorato in lettere e teol. Parroco della diocesi di Lille (1929), nel 1931 entrò nella congregazione dei padri del Santo Spirito. Fu poi missionario nel Gabon (1932-46), vicario apostolico a Dakar (1947), delegato apostolico per le colonie franc. in Africa (1948), arcivescovo di Dakar (1955-62) e superiore generale della congregazione dei padri del Santo Spirito (1962-68). Nel 1960 fece parte della commissione centrale per la preparazione del Concilio Vaticano II. Fedele alla tradizione catt.-conservatrice dell'Action Française, in seno al Concilio si oppose alla tendenza riformista predominante, schierandosi tra l'altro contro le dichiarazioni sulla collegialità dei vescovi e il decreto sulla libertà religiosa. Nel 1970 fondò a Friburgo la Fraternità sacerdotale S. Pio X e nel 1971 istituì a Ecône il seminario Pio X per la formazione dei teologi contrari alle riforme del Concilio Vaticano II, provvisoriamente riconosciuto dalla Chiesa tra il 1970 e il 1975. Malgrado il divieto del papa, nel 1976 ordinò 13 diaconi e sacerdoti, per cui fu punito dalla Chiesa con la sospensione. Nel 1988 fu infine scomunicato per aver consacrato arbitrariamente quattro vescovi.

Riferimenti bibliografici

  • Lettre ouverte aux catholiques perplexes, 1985
  • A. Schifferle, M. Lefebvre - Ärgernis und Besinnung, 1983
  • I. Raboud, Temps nouveaux, vents contraires: Ecône et le Valais, 1992
  • LThK, 6, 738
  • J.-M. Savioz, Essai historique sur la fondation de la fraternité sacerdotale Saint Pie X par Mgr M. Lefebvre et sur l'installation de son séminaire à Ecône en Valais (1969-1972), mem. lic. Friburgo, 1996
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.11.1905 ✝︎ 25.3.1991
Classificazione
Religione (cattolicesimo)