de fr it

HeinrichWild

Teodolite. Fotografia allegata al brevetto del 1907 (Ufficio federale di topografia).
Teodolite. Fotografia allegata al brevetto del 1907 (Ufficio federale di topografia). […]

15.11.1877 Mitlödi (oggi com. Glarona Sud), 26.12.1951 Baden, rif., di Mitlödi. Figlio di Jost Heinrich, disegnatore, e di Elisabeth Weber. (1900) Anna Katharina Märchy. Dopo un apprendistato come tecnico catastale presso Gottlieb Heinrich Legler, dal 1895 si mise in proprio. Frequentò la scuola per geometri della scuola tecnica superiore di Winterthur (1896-98) e svolse un praticantato (1899). Fu topografo, livellatore e ingegnere delle triangolazioni presso il servizio topografico fed. a Berna (1900-07), ingegnere e costruttore capo della nuova sezione geodetica della ditta Carl Zeiss a Jena (1908-21). Con il sostegno dell'industriale Jakob Schmidheiny e del geologo Robert Helbling, fondò a Heerbrugg la soc. Heinrich Wild (1921, poi Wild Heerbrugg, oggi Leica Geosystems AG), attiva nell'ambito dell'ottica e della meccanica di precisione. Ricercatore e costruttore indipendente dal 1932, collaborò con la ditta Kern & Co AG ad Aarau (1935-51). Inventore di numerosi strumenti di rilevamento geodetici e fotogrammetrici, in particolare dello stereoautografo per l'analisi delle vedute aeree, contribuì in maniera determinante allo sviluppo delle moderne tecniche di misurazione. Nel 1930 il Politecnico fed. di Zurigo lo insignì del dottorato h.c. Maggiore.

Riferimenti bibliografici

  • Genealogie GL, 106
  • F. Kobold, H. Wild 1877-1951, 1977
  • Rheintaler Köpfe, 2004, 385-394
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF