de fr it

XavierMarchand

30.5.1799 Chercenay (com. Soubey), 1.11.1859 Zurigo, catt., di Soubey. Figlio di Joseph Stéphane, contadino, e di Anna Maria Girardin. (1836) Marie Agate Julie Blétry, di Belfort. Dopo aver frequentato le Univ. di Friburgo in Brisgovia e Vienna ed essere stato attivo come precettore per una fam. di conti polacchi, i Potocki, studiò scienze forestali a Monaco di Baviera. Dopo il suo ritorno in Svizzera fu ispettore forestale a Porrentruy (1832-47), ispettore forestale del cant. Berna (1847-53), amministratore dei beni dell'antica abbazia cistercense di Sankt Urban (1853-56) e professore di ingegneria forestale al Politecnico fed. di Zurigo (1856-59). Dal 1849 M. influenzò la politica forestale sviz., in particolare ponendo in rilievo l'importanza dei boschi nell'economia naturale e dando origine in tal modo al paradigma, rispettato fino al XX sec. dalla politica forestale sviz., secondo cui i disboscamenti in montagna potevano provocare inondazioni in pianura.

Riferimenti bibliografici

  • F. Noirjean, «X. Marchand», in Rivista forestale svizzera, 139, 1988, 563-567
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF