de fr it

EduardAmstutz

18.11.1903 Thun, 7.6.1985 Pfäfers, di Sigriswil. Figlio di Eduard, avvocato e sindaco di Thun, e di Anna Elisabeth Dieffenbacher. 1) (1930) Luise Anna Stämpfli, figlia di Hans Wilhelm, tipografo ed editore; 2) (1952) Johanna Tschannen, figlia di Christian. Dopo le superiori a Berna, studiò ingegneria meccanica al Politecnico fed. di Zurigo fino al 1927. Dal 1930 al 1932 diresse i lavori di costruzione della centrale elettrica dell'Oberhasli; fu poi ingegnere di controllo presso l'ufficio fed. dell'aviazione (1932-37). Professore straordinario (1937-43), poi ordinario (1943-1949) di statica aeronautica e costruzioni aeronautiche al Politecnico fed. di Zurigo, fu ordinario di scienza e prova dei materiali presso lo stesso ateneo (1949-69) e pres. della direzione del Laboratorio fed. di prova dei materiali. Delegato del Consiglio fed. per l'aviazione civile (1941-48), fece parte delle commissioni fed. degli aerei militari (1966-72), dell'armamento (1968-72), dei pesi e delle misure (1969-72). Vicepres. del consiglio di amministrazione della Swissair (1947-73), elaborò una strategia per l'espansione dell'azienda. Pres. della Pro Aero (1971-81), per molti anni fu pure membro della Réunion internationale des laboratoires d'essais et de recherches sur les matériaux (RILEM). Colonnello d'artiglieria. Nel 1969 il Politecnico fed. di Losanna gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ETH-BIB
  • Schweizer Ingenieur und Architekt, 47, 1983; 29, 1985
  • S. Moser, Die Swissair-Story, 1991, 207
  • W. Guldimann, «E. Amstutz (1903-1985)», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik , 67, 1998, 39-48
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 18.11.1903 ✝︎ 7.6.1985