de fr it

CécileBiéler-Butticaz

2.7.1884 Ginevra, 1.6.1966 Ginevra, rif., di Puidoux, Jongny, Le Châtelard (oggi Montreux) e Ginevra (con il matrimonio). Figlia di Constant Butticaz. (1910) Alfred Biéler, ingegnere. Madre di tre bambini. Dopo aver frequentato le scuole secondarie a Ginevra e ottenuto il diploma di pedagogia, studiò alla scuola di ingegneria a Losanna, dove nel 1907 ottenne, prima donna in Svizzera, la qualifica di ingegnere elettrotecnico. Dapprima assistente in fisica a Losanna, lavorò in seguito con suo padre. Nel 1909 assunse la direzione di un ufficio di ingegneri donne. Impegnata in Vallese insieme al marito nella realizzazione della seconda galleria del Sempione, fondò la scuola prot. di Briga. Fu insegnante di matematica presso ist. privati di Losanna e Ginevra; riprese gli studi e ottenne il dottorato in fisica presso l'Univ. di Ginevra nel 1929. Contribuì alla fondazione del club Soroptimist di Losanna (1949) e fu molto attiva in diversi movimenti (donne liberali, Unione delle donne, diaspora prot.).

Riferimenti bibliografici

  • La Patrie suisse, n. 363, 1907, 201 sg.
  • Schweizer Frauenheim, 13.3.1909
  • Femmes suisses, 18.6.1966
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Cécile Biéler (nome da coniugata)
Cécile Butticaz (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 2.7.1884 ✝︎ 1.6.1966