de fr it

Johann CasparBodmer

4.4.1776 Zurigo, 19.5.1827 Pest (oggi Budapest), rif., di Zurigo. Figlio di Hans Heinrich, tagliatore di panni. Fratello di Johann Georg (->). (1798) Anna Elisabeth Werndli, figlia di Hans Caspar, sarto ed esecutore fallimentare. Formatosi come tagliatore di panni, fu poi mercenario al servizio olandese. Dal 1800 al 1802 gestì una cartiera presso Zurigo e cercò di lanciare la distillazione del carbone di torba; dal 1802 al 1806 fu capitano di cavalleria in Russia, nel 1807 si recò in Baviera. Dal 1809 al 1812 aiutò il fratello Johann Georg a creare la filanda meccanica di Sankt Blasien (Foresta Nera), poi (con Konrad Brüchli) aprì una propria filanda a Costanza. Costruì il primo battello a vapore del lago di Costanza (1817-18); per mancanza di fondi dovette però utilizzare una macchina a vapore troppo piccola (quella della sua filanda, andata in fallimento), cosicché il collaudo del natante si rivelò un fiasco. Fuggito nel Württemberg, visse alla corte reale fino alla fine del 1820. Fra il 1822 e il 1825 ca. diresse le saline di Bruchsal (Baden); si occupò infine di progetti ferroviari a Pest. B. non va confuso con un omonimo che nel 1798-99 fu a capo dell'ufficio per l'acquartieramento di truppe franc. a Zurigo e poi rivestì altre cariche direttive per conto degli occupanti austriaci.

Riferimenti bibliografici

  • F. Stucki, Geschichte der Familie Bodmer von Zürich, 1543-1943, 1942, 106-112 (con errori)
  • W. Deppert, Mit Dampfmaschine und Schaufelrad, 1975, 8-11
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF