de fr it

SigfriedGiedion

Show-room della Citroën in rue Marbœuf a Parigi. Fotografia realizzata da Sigfried Giedion nel 1929, poco dopo l'inaugurazione dell'edificio (gta Archiv/ETH Zürich, Lascito Sigfried Giedion).
Show-room della Citroën in rue Marbœuf a Parigi. Fotografia realizzata da Sigfried Giedion nel 1929, poco dopo l'inaugurazione dell'edificio (gta Archiv/ETH Zürich, Lascito Sigfried Giedion). […]

14.4.1888 Praga, 9.4.1968 Zurigo, di Lengnau (AG). Figlio di Jonas, industriale del settore tessile. Carola Welcker, storica dell'arte, figlia di Carl, banchiere. Studiò ingegneria meccanica al Politecnico di Vienna, diplomandosi nel 1913, poi storia dell'arte alle Univ. di Zurigo (1915, un semestre) e Monaco (1915-22), dove nel 1922 conseguì il dottorato con Heinrich Wölfflin. G. realizzò un'originale sintesi tra la ricerca in storia dell'arte e dell'architettura e la difesa dell'architettura delle avanguardie della prima metà del XX sec., che sostenne - così come il design - attraverso azioni concrete. Fu in particolare uno dei promotori dell'insediamento residenziale di Neubühl presso Zurigo (1928-31) e comproprietario della ditta di mobili Wohnbedarf AG. Professore invitato a Harvard (1938-39, 1954-57), tenne pure corsi al Politecnico fed. di Zurigo (1946-58). Nelle sue ricerche mise in relazione la storia dell'architettura (dalla Preistoria all'epoca contemporanea) con la trasformazione del concetto di spazio, impegnandosi nella costruzione dei fondamenti assiologici della modernità. Fu cofondatore e segr. generale (1928-56) dei Congressi intern. di architettura moderna.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ETH-GTA
  • Hommage à Giedion, 1971
  • S. Georgiadis, S. Giedion, 1989
  • Architektenlex., 216 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.4.1888 ✝︎ 9.4.1968