de fr it

Pierre-FrédéricIngold

6.6 o 6.7.1787 (Peter Friedrich) Bienne, 18.10.1878 La Chaux-de-Fonds, anabattista, di Lauperswil. Figlio di Michel, orologiaio, e di Elisabeth Oberli, orologiaia. Gabrielle Ruc, dell'Alvernia. Dopo un apprendistato presso la madre, lavorò a Strasburgo, Parigi (tra l'altro presso Abraham Louis Breguet), Londra e Costantinopoli. Orologiaio indipendente a Ginevra, Parigi e Londra (dal 1822), negli Stati Uniti (1845-52) e poi di nuovo a Parigi e La Chaux-de-Fonds (dal 1858), tentò di avviare la produzione industriale di componenti di orologio con diverse invenzioni, che in genere non ebbero successo. A questo scopo costituì delle società di produzione a Parigi (1838) e a Londra (1839-42), che tuttavia fallirono; solo negli Stati Uniti furono probabilmente aperte alcune fabbriche che utilizzarono macchine di sua invenzione. Dal 1856 ottenne un discreto successo grazie a una fresa impiegata nel ritocco dei pignoni per orologio, chiamata con il termine franc. "ingolder", ricavato dal suo cognome.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo di strumenti e doc. donato al liceo tecnico di Bienne (in deposito a lungo termine presso il Museo Neuhaus, Bienne)
  • G. A. Berner, E. Audétat, «P.-F. Ingold 1787-1878», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 13, 1962, 9-35
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.6./6.7.1787 ✝︎ 18.10.1878