de fr it

JeanLe Comte de la Croix

1500 Etaples (Piccardia), 25.9.1572 Grandson, cittadino onorario di Grandson. Figlio di Sébastien, signore di La Croix, e di Marie l'Ecuyère. (1533) Madeleine de Martignier, figlia di un Consigliere di Grandson. Durante gli studi a Parigi seguì le lezioni e venne influenzato da Mathurin Cordier, Jacques Lefèvre d'Etaples e Guillaume Briçonnet (circolo di Meaux), e visse sotto la protezione di Margherita di Navarra. L'adesione precoce alla Riforma lo portò in Svizzera nel 1532. Pastore di Grandson dal 1532 al 1554, fu uno dei primi e più attivi riformatori del Paese di Vaud e nel 1536 prese parte alla Disputa di Losanna. Fra il 1532 e il 1564 introdusse la Riforma in tutto il baliaggio di Grandson, come testimoniato da un diario (andato perduto) parzialmente pubblicato da Abraham Ruchat. Pastore a Romainmôtier (1554-64) e poi nuovamente a Grandson (fino al 1567), insegnò temporaneamente ebraico all'Acc. di Losanna e fu l'unico professore a non presentare le dimissioni nel 1559. Fu il capostipite di una serie di 20 pastori attivi nel Paese di Vaud e nel principato vescovile di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • J. Germiquet, «Clerus Rauraciae reformatus (1530-1885)», in Actes SJE, 1885-1888, 99-107
  • H. Vuilleumier, Histoire de l'Eglise réformée du Pays de Vaud sous le régime bernois, 1, 1927, spec. 85-88, 561-563
  • Professeurs Académie Lausanne, 376 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Jean Le Comte
Dati biografici ∗︎ 1500 ✝︎ 25.9.1572