de fr it

Jean Jodoc deQuartéry

1.2.1608 Saint-Maurice, 4.8.1669 Saint-Maurice, catt., di Saint-Maurice. Figlio di Jodoc e di Barbara Rossier. Nel 1628 divenne novizio presso l'abbazia di Saint-Maurice, senza professare i voti. Studiò nel collegio dei gesuiti di Lucerna (1629) e venne ordinato sacerdote a Sion (1632). Fu parroco di Saint-Maurice (1632-33), canonico di Sion (1633), protonotario apostolico, cappellano della curia e cancelliere del vescovo (1638), cantore del capitolo cattedrale (1640-52), parroco di Conthey (1642-52) e officiale del vescovo di Sion (1645). Tornato a Saint-Maurice nel 1652, professò i voti e divenne canonico agostiniano. Fu priore a Martigny (1655-57) e abate di Saint-Maurice (1657-69). Istituì numerosi reliquiari e, come storiografo dell'abbazia, redasse tra l'altro una Vita di S. Maurizio e della legione tebana.

Riferimenti bibliografici

  • Caliope, ca. 1650
  • Nomenclatura Abbatum Coenobii S. Mauritii Agaunensis, s.d.
  • L. Dupont Lachenal, «J.-J. de Quartéry 1608-1669, chanoine de Sion et abbé de Saint-Maurice», in Vallesia, 26, 1971, 131-186
  • HS, I/5, 521; IV/1, 458-460
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Philipp Kalbermatter: "Quartéry, Jean Jodoc de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.05.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/031589/2010-05-21/, consultato il 26.11.2022.