de fr it

NicolasPaul

3.2.1763 Ginevra, 18.1.1806 Ginevra, rif., dal 1776 di Ginevra. Figlio di Jacques (->). (1792) Henriette-Camille Bellot, figlia di Gabriel, incisore. Dopo aver tentato con Henri-Albert Gosse di costruire un aerostato (dal 1784), fu attivo a Parigi, poi a Londra, come costruttore di strumenti scientifici. Tornato a Ginevra, affiancò il padre nella direzione dell'azienda per l'approvvigionamento idrico della città (1788) e nella produzione di strumenti di precisione, fra cui spec. bilance, termometri e barometri. Dal 1790 fu attivo con Gosse e Johann Jakob Schweppe nella produzione di acque minerali artificiali e in seguito cercò di aprire una propria impresa a Parigi (1798) e a Londra (1802). Seguendo l'esempio di Ami Argand, mise a punto un sistema di illuminazione pubblica, adottato a Ginevra nel 1802. Realizzò anche un evaporimetro per misurare l'evaporazione (1788), una macchina per gassare l'acqua (1797), alcune apparecchiature mediche per l'inspirazione di gas (1798) e un campione del metro (1801).

Riferimenti bibliografici

  • P. Schulé, «Une dynastie de "mécaniciens" et d'inventeurs», in Geneva, n.s., 29, 1981, 139-149
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Sigrist, René: "Paul, Nicolas", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.03.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/031623/2009-03-23/, consultato il 12.05.2021.