de fr it

MaxRitter

4.8.1884 Bienne, 25.2.1946 Küsnacht (ZH), catt., di Lichtensteig. Figlio di Eugen, architetto, e di Rosalia Egger. (1914) Maria Blöchlinger, figlia di Beatus. Dopo il diploma di ingegnere civile al Politecnico fed. di Zurigo (1907), conseguì il dottorato al Politecnico di Dresda (1909). Dal 1910 fu attivo nella ditta Züblin & Cie di Zurigo, di cui dal 1913 fu direttore tecnico. Per la ditta costruì i ponti di Pérolles (1920-22) e di Zähringen (1922-24) a Friburgo e quello della gola di Hundwil con una campata di 105 m, sua opera principale (1924-26, sostituito nel 1992 da una nuova costruzione). Fu libero docente (1910-20) e dal 1927 professore di statica edilizia, ingegneria edile e costruzione di ponti al Politecnico fed. di Zurigo. Segr. generale per la costruzione massiccia dell'Ass. intern. dei ponti e dell'edilizia, si occupò principalmente di costruzioni in cemento armato e più tardi di cemento precompresso.

Riferimenti bibliografici

  • Schweizerische Bauzeitung, 127, 1946, 167
  • Architektenlex., 447 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.8.1884 ✝︎ 25.2.1946