de fr it

FerdinandRudio

Ritratto del matematico realizzato nel 1884, poco prima della sua nomina a professore presso il Politecnico federale di Zurigo (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).
Ritratto del matematico realizzato nel 1884, poco prima della sua nomina a professore presso il Politecnico federale di Zurigo (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).

2.8.1856 Wiesbaden, 21.6.1929 Zurigo, prot., cittadino ted., dal 1888 di Fluntern (dal 1893 com. Zurigo). Figlio di Heinrich, funzionario del ducato di Nassau, e di Luise Klein. (1888) Maria Emma Müller, figlia di Carl Wilhelm Nepomuk, di Rheinfelden. Studiò al Politecnico fed. di Zurigo (1874-77) e proseguì la formazione a Berlino (1877-80), dove conseguì il dottorato (1880). Fu libero docente (1881), professore titolare (1885) e professore ordinario (1889-1928) di matematica al Politecnico fed. Si occupò della teoria dei gruppi, di algebra, geometria e di storia della matematica (quadratura del cerchio, biografie, appunti sulla storia culturale sviz.). Il merito principale di R. fu la pubblicazione della monumentale edizione completa delle opere di Leonhard Euler, che aveva incoraggiato già nel 1883 e che curò come redattore generale dal 1909 fino a poco prima della sua morte. Fu inoltre redattore della Vierteljahrsschrift der Naturforschenden Gesellschaft in Zürich (1894-1912) e direttore della biblioteca del Politecnico fed. (1894-1920), per cui elaborò un catalogo generale pubblicato nel 1896. Venne insignito del dottorato h.c. dell'Univ. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • ETH-BIB
  • ZBZ
  • C. Schröter, R. Fueter, «F. Rudio», in Vierteljahrsschrift der Naturforschenden Gesellschaft in Zürich, 71, 1926, 147-167 (con elenco delle op.)
  • ASESN, 1929, 33-42 (con elenco delle op.)
  • J.-P. Bodmer, «Theodor Vetter und F. Rudio - Professoren als Mitbegründer der Zentralbibliothek Zürich», in ZTb 2003, 2002, 211-275
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.8.1856 ✝︎ 21.6.1929