de fr it

GeroldSchwarzenbach

15.3.1904 Horgen, 20.5.1978 Zurigo, rif., di Horgen. Figlio di Johannes, direttore della tintoria di seta a Horgen, e di Lina Hotz. 1) (1930) Martha Tobler, figlia di Ernst, commerciante; 2) (1941) Erica Schoch, figlia di Otto, commerciante. Dopo la maturità presso l'ist. magistrale rif. di Schiers (1922), studiò chimica al Politecnico fed. di Zurigo, conseguendo il dottorato nel 1928. Ramsey Fellow allo University College di Londra (1929) e capo assistente presso Paul Karrer all'ist. di chimica dell'Univ. di Zurigo, conseguì l'abilitazione nel 1930. Professore titolare (1936), nel 1937-38 fu poi Fellow della Fondazione Rockefeller presso Leonor Michaelis all'ist. Rockefeller per la ricerca medica di New York e presso Linus Pauling al California Institute of Technology di Pasadena. Fu professore straordinario (1943) e ordinario (1947) di chimica analitica all'Univ. di Zurigo nonché professore ordinario (1955, emerito nel 1973) e direttore del laboratorio di chimica inorganica al Politecnico fed. di Zurigo. Fu un eccellente pedagogo. Nel 1945 sviluppò la complessometria, una tecnica di analisi volumetrica degli ioni metallici. Le sue ricerche di base nell'ambito della chimica complessa furono fondamentali per comprendere la funzione dei metalli negli organismi biologici e nelle acque naturali. Venne insignito del premio Marcel Benoist (1963) e dei dottorati h.c. delle Univ. di Berna (1971) e Friburgo (1974).

Riferimenti bibliografici

  • Helvetica Chimica Acta, 61, 1978, 1949-1961 (con elenco delle op.)
  • DSB, 18 (suppl. II), 1990, 799-801
  • NDB, 24, 17 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.3.1904 ✝︎ 20.5.1978