de fr it

HeinrichZoelly

11.4.1862 Città del Messico, 30.1.1937 Zurigo, rif., di Oberlauchringen (Baden, D), dal 1888 di Fluntern (oggi com. Zurigo). Figlio di Franz Xaver, fabbricante di cappelli e commerciante, e di Wilhelmine Julie Rümmeli. (1888) Clara Veillon, figlia di Charles Auguste, banchiere. Dopo la scuola cant. a Zurigo, studiò ingegneria meccanica al Politecnico fed. di Zurigo (1879-82), conseguendo il diploma. Svolse stage nella costruzione di macchine presso la Gebrüder Sulzer a Winterthur e presso la Cail a Parigi (1883-86). Dal 1886 al 1931 lavorò presso la Escher, Wyss & Cie, dove fu direttore tecnico (dal 1888), poi delegato (dal 1903) e pres. del consiglio di amministrazione (dal 1914). Dal 1900 sviluppò una turbina a vapore industriale e più tardi delle locomotive a turbina, macchine frigorifere e compressori. Sotto la sua direzione la Escher Wyss divenne leader mondiale nella costruzione di componenti idrauliche per impianti idroelettrici. Presiedette l'Unione padronale sviz. (1924-31). Nel 1912 fu insignito del dottorato h.c. del Politecnico fed. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • C. Keller, «H. Zoelly, der Ingenieur (1862-1937)», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 19, 1968, 49-80
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Meyer, Bruno: "Zoelly, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.02.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/031722/2013-02-25/, consultato il 26.10.2020.