de fr it

WalterZuppinger

21.6.1814 Männedorf, 15.11.1889 Eschenz, rif., di Männedorf. Figlio di Johann Heinrich, fabbricante di seta, e di Anna Billetter. Elise Friederike Wilhelmine Krauch, di Hanau, figlia di Johann, maestro birraio. Dopo l'apprendistato (1831-34), fu costruttore meccanico presso la Escher, Wyss & Cie a Zurigo. In seguito lavorò nella filanda paterna nell'alta Svevia (1838-44). Diresse poi il reparto motori idraulici (1848-55) e la filiale di Ravensburg della Escher, Wyss & Cie (1855-70). Ingegnere indipendente (1870-86), fondò la cartiera di Baienfurt (presso Ravensburg, 1872) e fu membro fondatore dell'Ass. degli ingegneri del Württemberg (1877). Inventò la ruota tangenziale per l'azionamento dei filatoi e la ruota idraulica di Z. (brevettata nel 1849), una forma primordiale di rotore di turbina, e realizzò turbine e alberi di turbina per la costruzione navale. Fu tra i promotori della prima legge sviz. sui brevetti (1887).

Riferimenti bibliografici

  • M. Preger, «W. Zuppinger - Ingenieur und Erfinder», in SVGB, 96, 1978, 153-185
  • Zürichsee-Zeitung, rechtes Ufer, 28.4.2000
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 21.6.1814 ✝︎ 15.11.1889

Suggerimento di citazione

Müller-Grieshaber, Peter: "Zuppinger, Walter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/031727/2014-02-24/, consultato il 26.10.2020.