de fr it

vonKüssenberg

Fam. nobile, di origine libera, che prese il nome dalla fortezza di Küssaburg (com. Küssaberg, Baden, D). Va distinta dai signori von K., fam. di cavalieri menz. dal XIII al XV sec., e da diverse altre fam., che dal 1360 ottennero le cittadinanze di Zurigo, Rheinfelden, Klingnau e di altre località. I baroni von K. si chiamavano forse von Witlisberg prima del 1135, dal nome della località nella Foresta Nera, e come tali potrebbero aver fatto parte della cerchia più stretta attorno ai conti von Nellenburg nel tardo XI sec. Heinrich (menz. dal 1135 al 1168 e forse nel 1177) sarebbe quindi da identificare con Heinrich von Witlisberg, che attorno al 1100 aveva trasferito il centro dei propri possedimenti dallo Zürichgau al Klettgau. Lui o un parente omonimo portava nel 1177 il titolo di conte. Wernher fu abate di Sankt Blasien (1170-74). Heinrich (menz. dal 1216 al 1245, prima del 13.3.1251), forse fratello di Ulrich (menz. nel 1226), fu l'ultimo esponente maschile della fam., sposato con Kunigunde d'Asburgo, sorella del futuro re Rodolfo. Heinrich vendette la signoria di K. nel 1245 al vescovo di Costanza. Tra quest'ultimo, i conti von Lupfen, von Kyburg e altri contendenti nacquero conflitti per l'eredità dei K. Parti dell'eredità contesa dei conti von K. costituirono forse la dotazione originaria dei conventi di Sankt Katharinental e Paradies.

Riferimenti bibliografici

  • H. Maurer, Das Land zwischen Schwarzwald und Randen im frühen und hohen Mittelalter, 1965, 118-120, 147-150
  • Das Land Baden-Württemberg, 1982, 989 sg.
  • E. Eugster, Adlige Territorialpolitik in der Ostschweiz, 1991, 156-166