de fr it

AnnaMackenroth

9.4.1861 Danzica, 29.7.1936 Meilen, prot., cittadina prussiana, dal 1899 di Zurigo. Figlia di Karl Heinrich, industriale, e di Luise Piltz. (1911) Heinrich Kramer, commerciante. Cresciuta a Danzica, lavorò come educatrice. Allieva di Emilie Kempin-Spyri, studiò diritto all'Univ. di Zurigo (dal 1888), conseguendo il dottorato con una tesi dal titolo Zur Geschichte der Handels- und Gewerbefrau (1894). Dal 1895 insegnò nella scuola superiore femminile di Zurigo. Fu la prima donna sviz. a ottenere il brevetto di avvocato nel 1900 e da allora lavorò soprattutto come difensore d'ufficio. Dal 1893 fu attiva in alcune org. femminili progressiste di Zurigo: fece parte del consiglio direttivo dell'Ass. per la riforma dell'istruzione femminile, diresse l'ufficio di consulenza dell'Ass. per la difesa dei diritti delle donne e fu vicepres. dell'Unione per le rivendicazioni femminili (1896). Come esperta di diritto fu invitata a collaborare alla stesura del Codice civile sviz. e chiese l'introduzione della separazione dei beni nel matrimonio. Fu autrice di testi femministi e di numerosi drammi. Morì in condizioni di povertà in una clinica psichiatrica.

Riferimenti bibliografici

  • G. Einsele, «A. Mackenroth», in Emanzipation, 1992, n. 3, 9-12
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Anna Kramer (nome da coniugata)
Dati biografici ∗︎ 9.4.1861 ✝︎ 29.7.1936