de fr it

GuidoNobel

16.9.1922 Uzwil, 8.3.2002 Liestal, rif., di Bienne e Amden. Figlio di Eugen, operaio del servizio merci presso le FFS, e di Karolina Lydia Noger. 1) Lydia Meyrat; 2) Edith Rüefli. Frequentò il liceo a La Chaux-de-Fonds fino al 1937 e poi svolse un apprendistato di montatore di casse di orologio a Bienne (1937-42). Conseguito l'attestato fed. di capacità, compì un tirocinio di controllore presso le FFS e nel 1952 si formò come capotreno. Fu segr. regionale della Federazione sviz. dei lavoratori del commercio, dei trasporti e dell'alimentazione (1953-62), segr. centrale dell'Unione PTT della Svizzera romanda e redattore dell'edizione romanda del relativo giornale (1962-69), nonché segr. dell'Unione sindacale sviz. (1969-70). Fu membro del consiglio di amministrazione (1970-75) e dal 1975 al 1987 direttore generale delle PTT (direttore del settore delle poste). Socialista, fu municipale di Bienne (1948-56; non permanente dal 1956 al 1961) e membro del Gran Consiglio bernese (1950-75, pres. nel 1968-69).

Riferimenti bibliografici

  • Der Bund, 13.3.2002
  • NZZ, 13.3.2002
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.9.1922 ✝︎ 8.3.2002

Suggerimento di citazione

Brian Scherer, Sarah: "Nobel, Guido", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.12.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/031833/2013-12-10/, consultato il 02.12.2020.