de fr it

BartholomäusLämmler

3.9.1809 Herisau, 13.3.1865 Wolfhalden, rif., di Herisau. Figlio di Johann Konrad e di Anna Katharina Anderauer. (1829) Anna Barbara Zuberbühler (divorzio nel 1849). Apprese da autodidatta l'arte di dipingere i mobili, lavorando dal 1844 come garzone e giornaliero. La sua prima rappresentazione di una salita all'alpeggio, realizzata nel 1838 su un armadio, costituisce uno degli esempi più antichi di pittura contadina della Svizzera orientale raffigurante la vita degli alpigiani. Della produzione di L. si sono conservati alcuni mobili dipinti, i cosiddetti Bödeli (fondi di secchi da mungitura) e alcune tavole. L'unica opera che porta la firma di M. Bart. Lemmler è Die ansicht Der Kammohr, der Hohe, Kasten und Staubern (1854). I suoi primi lavori subirono l'influsso dello stile Biedermeier. Le opere di L., considerate come un primo momento di massima espressione dell'arte pittorica alpigiana, sono caratterizzate da vivacità, freschezza e ricchezza di dettagli.

Riferimenti bibliografici

  • R. Hanhart, Appenzeller Bauernmalerei, 1959 (19702)
  • E. Hohl (a cura di), Bauernmalerei rund um den Säntis, 1994
  • G. Filippa, B. Lämmler - der Landstreicher und seine Landschaften, 1998
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.9.1809 ✝︎ 13.3.1865