de fr it

Joseph Philippe deClairville

1742 Francia meridionale o Parigi, 31.7.1830 Winterthur, rif., cittadino franc. 1) Isabel Carr (1730-1815), di una ricca fam. inglese, imbalsamatrice di uccelli; 2) Emely Normand. Studiò probabilmente medicina e scienze naturali a Montpellier. Dopo essersi trasferito a Nyon e più tardi a Bex, C. costituì una collezione di piante e farfalle del Vallese. Nel 1782 fece domanda di potersi stabilire a Winterthur, dove nel 1788 comperò la villa Zum Bühl e allestì un giardino botanico. Fra il 1791 e il 1798 pubblicò sette quaderni sulle piante da giardino e sugli arbusti; fu inoltre autore di un'opera in due volumi sui coleotteri (Entomologie helvetique, 1798-1806). C. esplorò nuove vie nel campo della tassonomia gerarchica atta alla determinazione delle specie e istituì nuovi generi la cui validità trovò successiva conferma. Durante l'occupazione franc. i coniugi soggiornarono temporaneamente a Meiningen (Sassonia), dove tradussero e ampliarono la Naturgeschichte der Hof- und Stubenvögel di Johann Matthäus Bechstein. Nel 1811 fu pubblicata la più importante opera botanica di C., il Manuel d'herborisation en Suisse et en Valais. Ordinò e catalogò gli erbari di Zurigo e Winterthur. Lasciò biblioteca ed erbario in eredità alla biblioteca civica di Winterthur; nel 1901 l'erbario passò all'Ist. di botanica di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • G. Geilinger, «J. P. de Clairville», in Mitteilungen der Naturwissenschaftlichen Gesellschaft in Winterthur, 19, 1932, 255-291 (con elenco delle op.)
  • P. Sulzer, «Johann Rudolf Schellenberg, J. P. de Clairville und die Brüder Johann Heinrich und Johannes Sulzer», in Winterthurer Jahrbuch, 24, 1977, 93-109
  • H. Balmer, «Winterthurer Naturforscher und Techniker vor 1850», in Jahrbuch der Schweizerischen Naturforschenden Gesellschaft, 1980, parte 1, 24-26
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1742 ✝︎ 31.7.1830