de fr it

EusebiusVogt

25.11.1849 Grenchen, 31.8.1917 Berna, catt., di Grenchen e dal 1886 di Soletta. Figlio di Euseb, sindaco e contadino, e di Anna Maria Gast. (1875) Anna Maria Kaiser, figlia di Jakob. Studiò ingegneria al Politecnico fed. di Zurigo (1867-71). Ingegnere durante i lavori di costruzione delle tratte Bienne-Sonceboz della linea ferroviaria del Giura e Soletta-Burgdorf di quella dell'Emmental (1871-75), fu poi ingegnere della città di Soletta (1875-79), ingegnere cant. (1879-80), ingegnere ferroviario per la linea Olten-Soletta-Bienne della Ferrovia centrale sviz. (1880-1901, dal 1897 ingegnere capo) e ingegnere capo delle FFS (1901-17). Fu inoltre deputato al Gran Consiglio solettese (1880-1901). Migliorò la tecnica ferroviaria, introducendo un nuovo tipo di rotaia, sviluppando impianti di sicurezza ed eliminando passaggi a livello. Diresse il potenziamento delle stazioni di Olten, Basilea e Berna e la costruzione della nuova linea attraverso Zurigo-Enge. Si distinse nella costruzione della ferrovia del Ricken (1903-10) e nel traforo di base dell'Hauenstein (1912-15).

Riferimenti bibliografici

  • Schweizerische Bauzeitung, 70, 1917, 120 sg.
  • Grenchner Tagblatt, 20.1.2001
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Meyer, Bruno: "Vogt, Eusebius", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.08.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032134/2013-08-06/, consultato il 23.04.2021.