de fr it

FriedrichKortüm

24.2.1788 Eichhorst (Meclemburgo), 4.6.1858 Heidelberg, luterano. Figlio di un ecclesiastico. Celibe. Studiò filologia e storia a Halle (1806), Gottinga (1807) e Heidelberg (1808-10), conseguendo il dottorato. Avversario di Napoleone, nel 1810 si rifugiò in Svizzera, dove fece la conoscenza di Johann Heinrich Pestalozzi e nel 1812 insegnò all'Ist. Fellenberg di Hofwil. Nel 1813-14 partecipò come volontario alla guerra antinapoleonica, tornò a Hofwil (1815-16), fu docente presso la scuola cant. di Aarau (1817), a Vienna (1818) e al ginnasio di Neuwied in Renania (1819). Nominato professore di storia a Basilea (1821-22), rientrò a Hofwil e fu libero docente a Basilea (1825-31). Fu autore dell'opera in tre volumi Dell'origine delle Confederazioni Libere conchiuse dal Medio Evo in poi (1827-29). Radicale, nel 1831 diede le dimissioni in segno di protesta contro la destituzione di Ignaz Paul Vital Troxler. Nel 1832 fu chiamato alla prima cattedra indipendente di storia dell'Acc. di Berna (Univ. dal 1834), nel 1840 all'Univ. di Heidelberg. La grande stima di cui godette a Berna derivò dal corso di storia sviz. contemporanea, da lui tenuto nel 1838.

Riferimenti bibliografici

  • E. Vischer, «F. Kortüm (1788-1858) als Zeitgeschichtsschreiber», in Festgabe Leonhard von Muralt, 1970, 77-89
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.2.1788 ✝︎ 4.6.1858