de fr it

Macedonia

Carta di situazione Macedonia © 2008 DSS e cartografia Kohli, Berna.
Carta di situazione Macedonia © 2008 DSS e cartografia Kohli, Berna.

Ottenuta l'indipendenza in seguito alla disgregazione della Iugoslavia, Stato multinazionale, all'inizio degli anni 1990-2000, la Repubblica di M. è stata ufficialmente riconosciuta dalla maggior parte dei Paesi (tra cui la Svizzera) nel 1993. Nel 1994 la Conf. ha fatto accreditare il suo ambasciatore a Sofia presso il governo macedone; lo stesso anno ha inoltre partecipato a missioni diplomatiche miranti a prevenire le tensioni e ha inviato personale in M. Sei poliziotti sviz. sono stati impiegati in operazioni di mantenimento della pace nel quadro della missione di polizia dell'ONU (UNCIVPOL). Sempre nel 1994 la Svizzera ha sostenuto finanziariamente il censimento della pop. macedone, nel 1995 ha fornito mezzi per la creazione, a Skopje, di una radio locale per le minoranze e nel 1996 ha fatto parte della missione OSCE in M. Dal 1996 la M. è uno dei Paesi prioritari della cooperazione sviz. con l'Europa dell'est; particolare attenzione è rivolta al mantenimento della pluralità etnica e alle buone relazioni con i Paesi vicini. Le importazioni dalla M. (soprattutto prodotti agricoli) ammontavano a 13,5 milioni di frs. nel 1994 e a 11 milioni nel 2005; negli stessi anni il valore delle esportazioni sviz. (soprattutto macchine e prodotti chimici) era di 87,4 risp. di 45 milioni di frs. A causa degli scontri tra Albanesi e Macedoni, dalla metà degli anni 1990-2000 il numero di richiedenti l'asilo provenienti dalla M. è aumentato notevolmente.

Riferimenti bibliografici

  • Documentazione del DFAE
  • NZZ, 6.4.1993